Spazzolino da denti. La verità che non vorresti sapere

Vi siete mai chiesto cosa ci sia sugli spazzolini?

No, non parliamo delle setole, ma di questo ⇓⇓⇓⇓⇓⇓⇓

microbi SPAZZOLINO facciamolobio

L’immagine è molto forte, ma sappiate che non si allontana troppo dalla realtà.

Nello spazzolino, infatti, si annidano oltre 10 milioni di batteri.

Una guerra batteriologica

Nella nostra bocca ogni giorno transitano milioni di batteri, è un luogo non propriamente pulito, ma ciò non è un problema, abbiamo anticorpi in grado di difenderci. Il problema si presenta quando noi ci laviamo i denti. La placca, motivo principale per il quale ci si lava i denti, si deposa sullo spazzolino, in cui risiede per diverso tempo (non basta lavare lo spazzolino per pulirne i residui).

SI SALVI CHI PUO’

microbi1 facciamolobio

E se vi dicessi che da alcuni test emersi pare che sullo spazzolino ci finiscano anche schizzi dello sciacquone?
Vi lascio immaginare quindi cosa vi sia tra le simpatiche setole del vostro spazzolino…..

No, non ce lo stiamo inventando.

In tantissimi casi, soprattutto nei bagni piccoli, i porta spazzolini vengono sempre lasciati in zone limitrofe allo sciacquone. Quando voi tirate l’acqua la forza del getto d’acqua li porta sullo spazzolino.

Come se non bastasse, da una statistica recente, emerge che il porta spazzolini è il luogo meno pulito durante le classiche pulizie del bagno. (e la statistica non ha tutti i torti, quanto spesso pulite il vostro porta spazzolino?)

10 Consigli per mantenere pulito il vostro spazzolino

Esistono tantissimi modi per salvaguardare l’igiene del vostro spazzolino.

  • Iniziate con l’allontanare il più possibile il porta spazzolini dal wc, il motivo lo potete capire anche voi;
  • lavate lo spazzolino dopo l’uso molto bene. Non basta una semplice passata sotto il getto d’acqua;
  • fate in modo che lo spazzolino si asciughi tra un utilizzo e l’altro. Uno spazzolino bagnato è il miglior luogo per i batteri per prolificare;
  • immagino lo sappiate già tutti, ma NON condividete mai lo spazzolino con altri. I microbi altrui sono molto più pericolosi di quelli che possiamo trovare all’interno della nostra bocca;
  • utilizzate l’astuccio di plastica fornito in dotazione con alcune marche di spazzolino;
  • cambiate spazzolino ogni 3-4 mesi. Mai andare oltre il periodo consigliato. Anche se utilizzate lo spazzolino elettrico le regole non cambiano. Non fidatevi solo delle setole consumate;
  • ogni tanto immergete il vostro spazzolino nel colluttorio. Come per la vostra bocca, il colluttorio elimina i germi presenti sulle setole;
  • evitate che venga a contatto con gli spazzolini altrui. Lo sappiamo, è complicato che non avvenga, ma meglio separare gli spazzolini e non mischiare i microbi;
  • lavate spesso il porta spazzolini. Ceramica o plastica non fa differenza, tenete pulito il luogo dove risiedono gli spazzolini;
  • lavati le mani prima di usare lo spazzolino. Eviterai di lasciarne anche quando hai finito;

In commercio si possono trovare anche sistemi automatici di pulizia, MA NON SEMPRE SONO EFFICACI.

Quando scegliete i sistemi antibatterici verificate sempre che siano certificati dal Ministero della Salute. Quelli a luce ultravioletta sono i più efficaci, ma anche i più costosi. Meglio preferire altri sistemi elencati sopra.

Non abbiate paura di lavare i dentilavare denti e tenere pulito lo spazzolino facciamolobio

La nostra paura psicologica però ha un limite. Se da una parte vi starete lavando i denti con milioni di batteri (almeno fino ad oggi), non lavarsi i denti e non mantenere una corretta igiene orale può portare a molto peggio.

Non lavarsi i denti è una pratica molto pericolosa, molto di più di mangiarsi qualche batterio.

Carie e alitosi sono solo due dei possibili effetti di una scorretta igiene orale. Utilizzare un collutorio antibatterico prima di lavarsi i denti, aiuta ad eliminare i batteri prima che questi possano raggiungere lo spazzolino. Anche il filo interdentale serve per una corretta pulizia.

 

Spazzolino da denti. La verità che non vorresti sapere ultima modifica: 2016-11-08T16:11:41+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *