Se puoi farlo…Puoi farlo bio! Che cos’è il biologico e perché è una scelta intelligente.

Perchè abbiamo scelto questo motto?

Perchè crediamo fermamente che il mondo e l’essere umano debbano essere trattati nello stesso modo, e cioè in maniera rispettosa. Il biologico non è solo cibo. Ma è una cultura, un modo di produrre e un modo di vivere. Tutto ciò di cui necessitiamo può essere fatto in maniera naturale.

Ma cosa è davvero il biologico?

Sul dizionario troviamo la seguente definizione: “metodo di coltivazione che utilizza solo fertilizzanti e pesticidi naturali, provenienti da coltivazioni non trattate chimicamente e non manipolate geneticamente”

L’opinione comune sul biologico è spesso la stessa: “troppo costoso”. Possono sicuramente essere molte le perplessità in merito, soprattutto per chi non si è mai avvicinato al mondo dei prodotti bio. Proveremo quindi a spiegarvi questo mondo e i suoi perché.

Partiamo col dire che l’agricoltura biologica e gli allevamenti biologici hanno una resa minore rispetto al metodo intensivo e tradizionale, richiedono un impegno maggiore da parte dell’uomo e l’impiego di tecniche complesse e costose.News-3009-Foto1-1160x652

Quale sarebbe quindi il vantaggio?

La risposta più ovvia è “un prodotto migliore”, ma non si tratta solo di questo, dietro al biologico c’è un mondo immenso, fatto di benefici e cure amorevoli nei confronti dei consumatori, della nostra terra e di tutte le sue specie.

Acquistare un prodotto bio è una scelta più economica di quello che si crede.

Se si pensa ai costi che bisogna sostenere per riparare ai danni causati dalle tecniche tradizionali e intensive, il costo del biologico rimane comunque inferiore nel complesso, anche se non nell’immediato. Scegliere prodotti bio non solo aiuta il pianeta e il nostro organismo, ma rende concreta l’accessibilità da parte di tutti all’acquisto di prodotti sani. Una sempre maggiore richiesta è infatti capace di abbatterne i costi.

Agricoltura e allevamenti intensivi sfruttano in maniera “intensa” animali e terreni per arrivare a rese costanti e abbondanti, a discapito della qualità del prodotto e della salute di animali, terreni e consumatori.

 

allevamenti_11

Le falde acquifere si inquinano, il terreno si impoverisce, gli animali conducono vite indegne e malsane. Per porre rimedio a tutto ciò occorre bonificare le falde acquifere e i terreni e imbottire di cure antibiotiche gli animali. Gli animali si ammalano, la terra si degrada, i consumatori e gli agricoltori pure. Porre rimedio a tutto ciò ha un enorme costo e non solo in termini economici.

Come già detto nel nostro precedente articolo (lo puoi trovare cliccando QUI ), gli antibiotici che gli animali assumono e lo stress a cui vengono sottoposti, rende le loro carni e tutti i derivati di origine animale per nulla sani. Gli animali vengono sottoposti a ritmi produttivi intensi e innaturali, per questo si ammalano e hanno bisogno di assumere continuamente farmaci. Nascono con il solo scopo di procreare, produrre latte e uova o diventare cibo. Nulla a loro è concesso, neanche vedere la luce del sole.

agricoltura_sostenibile_permacultura_agricoltura_biologica_agricoltura_verticale_agricoltura_sostenibile_1Il contatto e l’assunzione delle sostanze chimiche impiegate nei metodi intensivi e tradizionali hanno effetti lenti e devastanti per noi e per l’ambiente. I concimi chimici rendono le rese alte e costanti, in più gli ortaggi riescono ad accumulare più acqua, aumentando così il loro peso e migliorando l’aspetto. Purtroppo però, tali concimi uniti ai pesticidi e alle massicce quantità di diserbanti, necessarie per eliminare insetti ed erbe infestanti, inquinano terreno e acque.

In più le coltivazioni tradizionali solitamente non adottano la rotazione colturale sfruttando al massimo il terreno e arrivando all’impoverimento del suolo per via dei continui solleciti.

Questo mondo è lontano anni luce da quello dei prodotti biologici. Nella realtà bio gli animali sono allevati all’aperto, in natura e secondo le loro esigenze. La densità di animali per metro quadrato, il tipo di alimentazione (rigorosamente biologico), le cure veterinarie naturali e il riutilizzo come concime delle loro deiezioni contribuiscono a un perfetto ciclo naturale e un generale stato di benessere a discapito della quantità ma non della qualità e del rispetto.agricoltura-biologica-in-italia_NG2

L’agricoltura biologica prevede l’impiego di concimi organici, più costosi e dagli effetti meno invitanti e redditizi. Tassativa è la rotazione delle coltivazioni, così che il terreno possa rigenerarsi e rendersi nuovamente e sempre fertile. Le erbacce vengono estirpate a mano o meccanicamente e gli insetti nocivi sono tenuti a bada grazie all’impiego di altri insetti, così come avviene in natura. Tutto questo richiede ovviamente un costo maggiore per le aziende.

Questo è l’impego del biologico, un mondo migliore, abitato da animali, piante e persone più sane. Solo tramite la conoscenza e l’educazione si arriverà un giorno all’aumento dei consumatori bio e all’abbattimento dei costi del “vivere sano”.

Essere consumatori consapevoli si rivela una scelta necessaria e per esserlo basta documentarsi e fare la spesa con più attenzione. Pensiamo a quanti prodotti inutili acquistiamo, spinti dalla pubblicità e non dalla necessità. Facciamo una cernita e sostituiamo tutto il superfluo perchè SE PUOI FARLO..PUOI FARLO BIO!

Se puoi farlo…Puoi farlo bio! Che cos’è il biologico e perché è una scelta intelligente. ultima modifica: 2016-08-16T16:23:33+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *