Reni, vasi sanguigni e cuore. Ci pensa la melanzana!

Avete mai pensato alla figura della melanzana? No?
Probabilmente è una cosa normale non farsi idee sulla melanzana, ma noi siamo un pò anormali. phpH01iOS_melanzana3

A primo sguardo, personalmente parlando, non è bella da vedere. Scura, senza una forma logica. Grassa, lunga, curva. Ce ne fosse una uguale all’altra. Tralasciando le sue qualità “visive”, questo ortaggio ha tantissime qualità utili al nostro organismo.

Povera di calorie, ricca di acqua e fibre questa violacea verdura ha sul nostro corpo un vero e proprio effetto sgonfiante. Ipocalorico, diuretico e depurativo. Sono queste le principali caratteristiche della melanzana. Scoperto dagli arabi ed importate in Europa.

Dico melanzana e vi viene in mente la parmigiana?
E’ forse questo il piatto che da a questa verdura la fama di essere “grasso”. E non è affatto così!

Il suo principale contenuto è acqua, fino al 93%, poverissimo di grassi, zuccheri e proteine. Grazie al suo contenuto di vitamina C, favorisce la circolazione del sangue e dei liquidi, evitando i fastidiosi ristagni che possono portare ad avere la cellulite.

parmigiana-di-melanzaneContiene solo 18 calorie ogni 100 grammi. Oltre al suo alto contenuto di fibre, soprattutto nella buccia, la melanzana contiene una buona percentuale di potassio, regolatore della pressione alta, gonfiore e crampi muscolari.

Sapete perchè il suo colore è viola intenso? 
Il colore scuro è una forma di difesa dai raggi ultravioletti del sole. Grazie a questo sono in grado di proteggere l’organismo da invecchiamento, fragilità capillare e danni ossidativi. Ne esistono varietà anche più chiare, utili alla depurazione del fegato. 

Grazie all’evoluzione della sua produzione, la possiamo trovare tutto l’anno presso ogni supermercato. Ma è nel melanzane_saluteperiodo estivo che risulta essere più ricco di nutrienti.

Come capire se è matura al punto giusto?
Provate a premere sulla pelle. Se ritorna tesa, significa che la melanzana è matura.

Vi piace mangiare la melanzana cotta in forno o sulla piastra? Bene! Ma non mangiatela cruda!
Pensate che queste tipologie di cotture permettono alla melanzana di sfruttare al massimo il loro potere drenante, ma solo se cotte a fuoco basso. Ma non esagerate. La melanzana contiene un agente tossico, la solanina, che se ingerito in grosse quantità potrebbe intossicare l’organismo.

Reni, vasi sanguigni e cuore. Ci pensa la melanzana! ultima modifica: 2016-06-30T12:00:02+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *