Problemi di ritenzione?! Mangia albicocche

La ritenzione idrica è il termine che indica la tendenza del nostro organismo a trattenere l’acqua all’interno dell’organismo. I fattori che lo causano possono essere vari. Il ristagno di questi fluidi generalmente si ha nell’addome, nelle cosce e nei glutei. (zone migliori non credo ve ne siano eh?!)ritenzione

Spesso la ritenzione idrica viene sottovalutata. In alcuni casi la stessa può nascondere patologie quali disfunzioni cardiache o renali, infiammazioni e reazioni allergiche. Quindi il nostro consiglio è quello di consultare un medico qualora vi sentiate appesantiti o gonfi.

In natura ci sono vari alimenti che possono aiutare a combatterla. E forse non tutti sapete che uno dei migliori è l’albicocca.

Questi frutti ha origini antichissime (Cina 3000 a.C.). Grazie alla sua ricchissima quantità di potassio, l’albicocca, viene considerato il frutto drenante per eccellenza. Senza considerare il suo alto contenuto di betacarotene, fonte primaria per la produzione da parte dell’organismo di vitamina A, che ci protegge dai raggi solari e migliora il metabolismo dei tessuti.

albicocche-vellutateBastano 3 albicocche al giorno per garantire all’organismo fino al 10% del fabbisogno giornaliero. Grazie alla sua concentrazione di magnesio ci aiuta a mantenere sotto controllo la fame nervosa.

28 kcal per 100g sono l’ideale per mantenere l’apporto calorico sotto controllo, soprattutto nel periodo estivo, dove qualche centimetro in meno fa più piacere a tutti. Il sorbitolo, lo zucchero naturale di cui è composto, aiuta l’organismo a ripulire il colon dalle scorie tossiche.


Sei diabetico
? Una buona notizia per te.
Due etti di albicocche prima dei pasti forniscono all’organismo la dose necessaria di acido abscissico, una sostanza che potrebbe aiutare a prevenire o perfino curare il diabete di tipo 2, riducendo i livelli di glicemia senza appesantire il pancreas, organo che produce l’insulina.

Il mese di giugno è il mese migliore per mangiare albicocche, anche se si troveranno nei banchi dei ricette-frutta-secca-7supermercati fino alla fine di agosto. Diffidate da quelle che trovate nei mesi invernali, sono sicuramente importate da paesi extra europei.

Attenzione a quelle trattate con anidride solforosa.

Se vi piace consumare frutti secchi è bene evitare quelli che riportano sull’etichetta il diossido di zolfo, usato spesso per essiccare artificialmente la frutta e potenzialmente tossico. Se annusando le vostre albicocche non sentite nulla, evitatele, vuol dire che non sono naturali.
Evita di mangiarle quando sono poco mature, potrebbe causare dolori di stomaco e rendere più complicata la digestione.

Noi ne andiamo matti, e dopo aver letto questo articolo, forse, piaceranno di più anche a voi!

Problemi di ritenzione?! Mangia albicocche ultima modifica: 2016-06-25T12:00:06+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *