La plastica uccide

La plastica è praticamente parte di ogni packaging che abitualmente siamo abituati ad acquistare. Da tempo si parla di raccolta differenziata, di riciclo e di riutilizzo della plastica. MA LA REALTÀ’ E’ CHE ANCOR’OGGI LA MAGGIOR PARTE DELLA PLASTICA FINISCE NEL TERRENO E NEL MARE.

ocenano-plastica

La plastica è un materiale sintetico utilizzato per la produzione della maggior parte delle cose a livello mondiale.

PERCHE’ LE INDUSTRIE SCELGONO LA PLASTICA?

Le motivazioni sono tante, purtroppo.

  • Ha un costo molto ridotto;
  • Non subisce modifiche da agenti chimici;
  • E’un prodotto molto versatile, utile a qualsiasi oggetto e alimento;
  • Per essere lavorata non necessita di alte temperature o di macchinari sofisticati;
  • Può essere facilmente riciclata.

Ha però un contro…. è un materiale che non si degrada con il tempo e il suo smaltimento costa alla terra diversi millenni. Si dice che nel 2050 nel mare troveremo più plastica che pesci. 

COME AVVIENE LO SMALTIMENTO DELLA PLASTICA?

La plastica, a differenza di altri rifiuti, non può ne essere incenerita ne essere interrata. Sarebbe tossica, in entrambi i casi.

Oltre il 32% dei rifiuti di plastica vengono persi in natura.

E’ quindi un motivo per variare qualche nostra abitudine quotidiana sull’uso della plastica.

plastica facciamolobio

COSA POSSIAMO FARE PER RIDURRE IL CONSUMO DI PLASTICA?

Per migliorare le condizioni del nostro pianeta è sufficiente introdurre nella propria quotidianità piccoli e semplici accorgimenti per evitare di dover acquistare sempre più plastica.

Evitate l’usa e getta. Provate ad acquistare prodotti che siano intercambiabili, in modo da evitarne l’acquisto ogni volta.

Fate una spesa intelligente. Quando vi recate al supermercato utilizzate sempre gli stessi sacchetti, meglio ancora se di tela o tessuto. Andate in supermercati che utilizzano SOLO buste biodegradabili.

Differenziate i rifiuti. Ormai tutti i comuni italiani si sono adoperati per dividere i rifiuti in base al materiale. Per questo differenziate tutto ciò che potete seguendo le linee guida che il vostro comune vi avrà indicato. E se non vi ha indicato nulla, fatela voi!

Bevete acqua. Bere l’acqua è una delle pratiche più normali che in una giornata facciamo. Utilizzate acqua del rubinetto o riempite acqua nelle bottiglie di vetro. In questo modo diminuirete sensibilmente l’uso della plastica.

Fate feste consapevoli. Può essere banale, ma utilizzare stoviglie di plastica biodegradabile durante i vostri party può essere un ottimo modo per salvaguardare il pianeta.

Evitate i micro-granuli. Lo abbiamo già detto altre volte, evitate dai prodotti di bellezza e per la pulizia i micro-granuli. Sono quasi sempre piccole palline di plastica che finiscono nel mare.

plastica facciamolobio 2

Non è simpatico vedere una tartaruga con la plastica in bocca…..

Pensiamoci.

 

 

La plastica uccide ultima modifica: 2016-11-10T13:48:54+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *