Gravidanza? Cosa non puoi mangiare e cosa è meglio evitare

L’alimentazione della mamma è la principale fonte di nutrimento del feto durante la gravidanza. Durante i 9 mesi la mamma deve fare delle scelte alimentari sane e corrette per lo sviluppo del bambino. Cosa mangiare o cosa non mangiare durante la gravidanza?

Una dieta varia di alimenti e bevande sane è il primo passo per nutrire in maniera adeguata il bambino.

Cosa mangiare durante la gravidanza?

Prima di vedere cosa non mangiare (o evitare) durante i 9 mesi, vediamo di cosa ha bisogno il feto per un corretto sviluppo. Una donna incinta ha bisogno di maggior:

  • calcio
  • acido folico
  • ferro
  • proteine

Questi sono tutti elementi fondamentali per una corretta funzionalità dell’organismo anche in condizioni normali, ma in una donna incinta il fabbisogno aumenta in modo considerevole.

L’acido folico è uno degli elementi più importanti nella dieta di una futura mamma. L’acido folico è una vitamina fondamentale per aiutare a prevenire i difetti del cervello e della colonna vertebrale nel feto in sviluppo. Spesso è lo stesso medico curante che ne consiglia l’assunzione anche tramite integratori ad-hoc, questo perchè non è semplice ottenere la giusta quantità giornaliera tramite la normale alimentazione.

Il tuo medico ti consiglierà la giusta quantità di acido folico da assumere giornalmente, che di norma è intorno ai 600 microgrammi. In alternativa l’acido folico si può trovare in:

  • verdura a foglia verde
  • cereali
  • pane
  • pasta

Il calcio è uno dei minerali fondamentali per una corretta crescita dei denti e delle ossa. Oltre ad essere importante durante la crescita del feto è importante anche nella vita di tutti i giorni. Una donna incinta che non assume abbastanza calcio può essere integrato tramite l’ausilio di integratori da banco farmaceutico. Fare analisi periodiche è il consiglio migliore che il tuo medico curante può prescrivere.

Molti alimenti come il latte e i formaggi (latte NON CRUDO) contengono anche vitamina D, un altro elemento importantissimo per la corretta similazione da parte del feto del calcio.

Una donna incinta mediamente ha necessità di 1000 milligrammi di calcio al giorno.

Il calcio si assume maggiormente tramite:

  • latte
  • yogurt
  • formaggio
  • succhi di frutta (100% frutta)
  • pesce
  • verdure a foglia

Le donne in gravidanza hanno un fabbisogno giornaliero di ferro che si aggira intorno ai 27 milligrammi. Il doppio rispetto una donna che non è in attesa. Il ferro è un minerale necessario ad aumentare le quantità di ossigeno che viaggiano tramite il sangue e che nutrono il feto. Una mancanza di ferro può portare ad anemia, una condizione che può aumentare il rischio di infezioni e una maggiore stanchezza.

Assorbire il ferro è molto importante per il corretto sviluppo del feto. Se la dieta non è sufficiente, fatti consigliare un buon integratore da assumere ogni giorno. Il ferro si trova maggiormente in:

  • carne
  • pollame
  • pesce
  • fagioli
  • cereali

Non dimenticarti delle proteine. Durante la gravidanza vi è una maggior necessità di proteine, fondamentali per la corretta crescita di tutti gli organi del bambino, come il cervello e il cuore.

Le proteine le puoi trovare in:

  • carne
  • pollo
  • fagioli
  • uova
  • noci
  • tofu

Oltre a proteine, calcio, ferro e acido folico è importante variare l’alimentazione. Assumere regolarmente verdura, frutta, cereali e prodotti lattiero-caseari aiuta il feto a crescere in maniera lineare e corretta.

La frutta e la verdura, durante la gravidanza e non, possono essere un ottimo snack e un ottimo contorno per i tuoi pasti poichè sono poveri di grassi e ricchi di fibre, proteine, vitamine e minerali. Focalizzare l’alimentazione solo su pochi gruppi alimentari è sbagliato, soprattutto durante i 9 mesi.

Dopo il terzo mese, purtroppo, si è portate a prender peso, frutta e verdura possono venirti in aiuto, grazie alla povertà di zuccheri e alla loro capacità saziante.

Oltre a seguire una dieta sana non dimenticare mai l’acido folico!!! E attenzione alle etichette, poichè spesso, gli alimenti come i formaggi non contengono una quantità adeguata di ferro, e per questo gli integratori possono aiutare. Ma chiedi sempre un consiglio al medico.

Cosa non mangiare durante la gravidanza?

Se fino adesso hai mangiato di tutto, sappi che durante la gravidanza bisogna stare molto attente a ciò che si assume durante l’alimentazione. Ci sono alimenti da non mangiare in gravidanza poichè rischiose per lo sviluppo del feto e per la salute della mamma.

Vediamo meglio cosa sarebbe meglio evitare.

Caffeina. Si, proprio lei. Se fino a ieri eri abituata a bere decine di caffè al giorno, sappi che durante la gravidanza è altamente sconsigliato. Durante i 9 mesi è consigliato un consumo di NON più di una tazzina di caffè, ciò vuol dire che per tenerti sveglia dovrai usare altri metodi (magari più sani). L’assunzione eccessiva di caffeina può diminuire l’assimilazione del ferro, che come detto prima, è importante per lo sviluppo del bambino.

Pesce. Stai tranquilla, non tutto il pesce è pericoloso per il feto. Il pesce è un alimento ricco di proteine magre, omega-3 e un ottimo alleato del cuore, tutti elementi che ne fanno un vero toccasana per la salute tua e del bambino. Ma attenzione agli elevati livelli di mercurio che nel pesce si possono trovare. Sarebbe meglio evitare il tonno bianco. Secondo alcuni studi, per fortuna non tutti, il tonno che si trova in commercio può contenere alti livelli di mercurio. Il mercurio può passare attraverso la placenta può portare a difetti cerebrali, ai reni e al sistema nervoso del feto.

In genere il tonno in scatola è più sicuro rispetto al tonno fresco, questo perchè subisce lavorazioni differenti prima della messa in commercio. Meglio evitare anche i frutti di mare, il pesce spada e lo sgombro.

Evita il pesce crudo in gravidanza

Alcol. Evitare l’assunzione di alcolici è il minimo che tu possa fare per assicurare al tuo bambino uno sviluppo corretto. Pensa che l’alcol arriva direttamente al bambino tramite il cordone ombelicale, senza filtri. L’uso frequente di alcol può portare a disturbi del feto, come difetti fisici, difficoltà di apprendimento e di comportamento. Per 9 mesi meglio evitare aperitivi e serate brave…..

Alimenti non pastorazzati. Le donne in gravidanza corrono un rischio maggiore di ammalarsi di listeriosi e di toxoplasmosi, due malattie estremamente pericolose per il bambino e molto ricorrenti nella vita di una futura mamma.

Che cos’è la listeriosi e cosa non mangiare per evitarla

La listeriosi può portare ad aborti spontanei e alla morte prematura del neonato. Per evitare ogni rischio di contrarre la malattia, durante la gravidanza è meglio non mangiare:

  • latte crudo (non pastorizzato) e tutti i suoi derivati. La pastorizzazione comporta la cottura del latte ed alla conseguente morte di tutti i batteri
  • Hot dog, salumi ed affettati NON cotti
  • Insalate non lavate
  • Tutti i prodotti pronti presenti al supermercato

Nel dubbio, mangia solo ciò che viene ben cotto e prima di mangiare le verdure assicurati di aver tolto tutti i batteri usando amuchina o bicarbonato per lavare gli alimenti.

Che cos’è la toxoplasmosi e cosa non mangiare per evitarla

L’elemento più pericoloso sono gli alimenti crudi, come carne e pesce. Ami il sushi o la tartarre? Lasciali perdere per almeno 9 mesi.

La toxoplasmosi può provocare nel feto problemi come cecità, disabilità e problemi di natura mentale.

Se vuoi stare tranquilla non mangiare:

  • Carne cruda o non cotta bene
  • Pesce crudo (sushi, sashimi e carpaccio)
  • Molluschi crudi o cotti poco, come vongole, cozze, ostriche e capesante

Oltre al rischio di toxoplasmosi è bene non dimenticare anche il maggior rischio di contrarre la salmonella.

Evita quindi

  • Uova crude o le uova in camicia o a occhio di bue
  • Alimenti con le uova non cotte (tiramisù, mousse al cioccolato, gelato fatto in casa, maionese fatta in casa)
  • Cavolo crudo
  • Succo di pomodoro

cosa evitare in gravidanza

Se sei abituata a leggere sempre bene le etichette e a consumare consapevolmente tutti gli alimenti, non dovresti avere grossi problemi ad evitare gli alimenti pericolosi per il tuo bambino, ma se non hai mai avuto regole….beh, dovrai necessariamente iniziare ad averle per non compromettere la salute del piccolo ospite.

Cose da non fare durante la gravidanza

Durante i primi mesi della gravidanza può capitare anche di avere problemi a mangiare. Gli odori, la nausea e lo sviluppo del feto possono rendere difficile l’assunzione di cibo.

Oltre ad essere pericoloso per la tua salute, smettere di mangiare durante la gravidanza mette a rischio anche il corretto sviluppo del bambino. Meglio assumere piccole quantità di cibo più spesso durante il giorno, piuttosto che evitare di mangiare. Preferisci alimenti privi di odore, spesso causa della nausea.

Avete delle voglie? Esauditele

Spesso, durante la gravidanza, può capitare di avere voglie improvvise di alimenti in particolare. Evitate solo gli alimenti pericolosi, ma per tutto il resto fate affidamento sul futuro padre. Evitare alimenti perchè non vi vanno, o eccedere nelle quantità è sempre un rischio, ma qualche voglia qua e là fa bene al bambino.

Attenzione al motto “mangiare per due”.

No, non esiste frase più sbagliata. Spesso è solo la scusa per mangiare molto di più.

Durante il primo trimestre non variano quasi per nulla i fabbisogni calorici, e un aumento tra 1 e 4 kg è sostanzialmente del tutto normale. Nei mesi successivi l’organismo richiede tra le 200 e 300 calorie in più per adeguarsi al fabbisogno del feto, MA NON DI PIU’.

Quindi, continua a mangiare per uno, ma con qualche vizio in più….. ma senza esagerare.

Come gestire l’aumento di peso durante la gravidanza

L’aumento di peso, durante la gravidanza, è normale ed è costante. Non saprai mai se il peso che aumenta va a nutrire il bambino, sui fianchi o sul sedere. Quel che è certo, è che tenere sotto controllo il peso è fondamentale.

Sarà il medico a dire se l’aumento di peso è normale, eccessivo o troppo ridotto. Preoccuparsi troppo della bilancia va a discapito del bambino.

Ogni mamma avrà necessità di un diverso numero di calorie. In genere le donne minute avranno bisogno di una maggiore quantità di calorie rispetto a chi ha un’alimentazione già adeguata ad uno stile di vita regolare. Al contrario, le donne in sovrappeso, non hanno necessità di aumentare le calorie nella loro dieta, poichè già ampiamente sufficienti anche per il feto.

Il numero totale di calorie necessarie al giorno durante la gravidanza dipende dall’altezza della donna, dal peso prima di rimanere incinta e dal livello di attività attiva quotidianamente . In generale, le donne sottopesate necessitano di più calorie durante la gravidanza; le donne in sovrappeso e obese hanno bisogno di meno di loro.

In una gravidanza normale i kg dovrebbero variare dai 5 kg (per le donne obese o in sovrappeso) fino ai 16 kg per le donne sotto peso. Un nutrizionista sarà fornirti adeguate linee guida per non aumentare troppo l’assunzione di calorie.

In conclusione…..

Quando sei incinta la prima cosa alla quale dovresti pensare è “cosa non mangiare durante la gravidanza” e “cosa è meglio mangiare durante i 9 mesi”, tutto il resto è questione di regolarità e di rinuncia agli eccessi.

Una vita regolare, una dieta sana e povera di calorie aiutano te e il bambino nello sviluppo.

E….. in bocca al lupo!

Cosa non mangiare durante la gravidanza

Gravidanza? Cosa non puoi mangiare e cosa è meglio evitare ultima modifica: 2017-09-07T10:53:24+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *