Farina integrale. La farina della salute

Perché preferire la farina integrale a quella classica?

No, non è una semplice moda, la farina integrale fa bene, ed è molto più sana rispetto alla farina tradizionale.

Ma attenzione, non sempre ciò che è integrale è più sano. Spesso molte marche utilizzano la parola “integrale” nonostante la qualità sia molto scadente, con un indice glicemico alto e con un’alta probabilità che siano contenuti residui chimici.

farina integrale facciamolobio

Come trovare una buona farina integrale?

Controllate bene le etichette. Se NON è scritto “farina di grano tenero integrale” o “farina di frumento integrale” con molta probabilità oltre alla farina troverete un’alta quantità di crusca.
Passatela sempre al setaccio per verificare che non vi sia presenza di crusca.

E’ proprio sulla crusca che maggiori quantità di sostante chimiche rimangono attaccate.

Scegliete farina integrale bio!

Non è solo un modo di dire. La farina non è tutta biologica. Il marchio Bio ne garantisce la qualità e assenza di diserbanti, concimi chimici, pesticidi o antiparassitari.

Molte delle farine che si trovano in commercio sono farine ricostituite, cioè composti di un mix di farine e aggiunta di crusca.

farina biologica facciamolo

Un’altra caratteristica da tenere sotto controllo è la derivazione. Comprate la farina che viene macinata direttamente dal chicco, senza che subisca trasformazioni o altre lavorazioni.

Le farine integrali più più conosciute sono quelle di avena, farro, grano saraceno e di mais (attenzione alla provenienza di ogni materia prima per evitare il glifosato).

Quali sono le proprietà della farina integrale?

La farina di mais NON contiene glutine ed è la più saziante tra le farine integrali. Ma attenzione è povera di proteine e di vitamina B. Contiene molti sali minerali, come ferro, fosforo e potassio, aiutando a mantenere controllato il colesterolo nel sangue.

La farina integrale di riso è quella più digeribile ed è proprio per questo viene usata maggiormente durante lo svezzamento dei neonati.

Quella di segale è la più ricca di sali minerali e fibre, quindi ottima per regolare la flora intestinale.

La farina di farro, forse la più conosciuta tra le integrali, apporta all’organismo un’alta quantità di magnesio, buono per l’attivazione del sistema muscolare e per tenere sotto controllo il sistema nervoso.

La farina di avena nutre l’organismo di proteine e grassi buoni.

La farina di kamut contiene selenio ed ha elevate proprietà antiossidanti.

Dolci o pizze non fa differenza, usate la farina integrale per garantire al vostro organismo qualità e benefici.

Farina integrale. La farina della salute ultima modifica: 2016-11-16T18:48:50+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *