Come smettere di fumare in modo naturale

Hai pensato di smettere di fumare ma non sai come farlo?

Non vuoi assumere medicine per allontanare la voglia di tabacco?

La natura può aiutarti nell’impresa ma…….

….smettere di fumare è una procedura complessa e articolata. Per prima cosa è necessaria una grandissima forza di volontà, senza di essa, tutti i rimedi che possiate provare risulteranno inutili. Anche se ormai è risaputo da tutti, elencheremo tutte le cause del fumo sull’organismo:

  • Tumori ai polmoni (si dice siano oltre 30 mila i morti ogni anno per tale patologia)
  • Malattie cardiovascolari e problemi respiratori
  • Problemi all’apparato riproduttivo
  • Aumento considerevole di danni cerebrali
  • Menopausa più precoce
  • Rischio di patologie sui feti durante la gravidanza
  • Perdita della capacità di conoscere i sapori del cibo
  • Peggioramento delle funzionalità del sistema immunitario
  • Maggiore rischio di aumentare di peso
  • Peggioramento della qualità del sonno

Questi sono solo alcuni dei rischi ai quali vi sottoponete quando accendete una sigaretta.

danni del fumo facciamolobio

Come smettere di fumare in modo naturale?

La premessa fatta in precedenza è fondamentale, se non siete convinti di voler smettere di fumare, è inutile tentare di farlo, il risultato sarebbe solo perdita di tempo e denaro. Il cervello è la prima forma di rimedio per riuscire ad eliminare il fumo dalla nostra vita. Non esistono rimedi magici che vi spingano a smettere, solo consapevolezza e la volontà.

Ma oltre a questo fattore, esistono rimedi naturali per aiutare l’organismo ad eliminare gli effetti del tabacco sul nostro organismo.

Esistono rimedi fatti in casa molto efficaci, soprattutto per alleviare la voglia di tabacco.

  • Avena. L’uso dell’avena per smettere di fumare ha radici antichissime, ed è forse il sistema più efficace per farlo in maniera efficace. Aggiungere un cucchiaino di avena ad una bella tazza di acqua bollente, e consumarla dopo i pasti ti aiuterà a non sentire la mancanza della sigaretta “post pasti”. Oltre ad aiutare l’organismo a rimuovere le tossine, ridurrà il desiderio di tabacco per diverse ore.
  • Acqua. Può sembrare scontato, ma quando si smette di fumare è importante ripulire l’organismo, e l’acqua è fondamentale per farlo.
  • Pepe di caienna. L’inserimento di questa spezia all’interno della vostra dieta è un ottimo passo per migliorare la situazione polmonare provata dopo anni di sigarette. Le sue proprietà non si limitano al ripristino della funzionalità polmonare, ma può aiutare anche a ridurre l’assuefazione del corpo al tabacco e alla nicotina, contribuendo a ridurre la voglia di fumare.
  • Zenzero. Tra i sintomi più comuni quando si tenta di smettere di fumare è la nausea. La potete alleviare utilizzando pochi grammi di zenzero da aggiungere ai vostri piatti.
  • Vitamine A, C, E. Il fumo può aumentare la carenza di alcune tra le sostanze più importanti per il corretto funzionamento dell’organismo. Quando smettete di fumare è importante ricominciare ad integrarle, lentamente senza appesantire le normali funzionalità del corpo. Sarà importante assumere vitamine A, C ed E. In commercio esistono tantissimi integratori, anche se una dieta bilanciata garantirà l’assimilazione di tutto ciò che serve per ripartire. Le vitamine vi aiuteranno a ristabilire sistema immunitario e le funzionalità polmonari.
  • Liquirizia. I primi mesi saranno molto duri, la mancanza del tabacco si farà sentire tantissimo. Masticare un bastoncino di liquirizia può alleviarne la mancanza, e vi sembrerà di avere in bocca la vostra ex amata preferita.
  • Succo d’uva. Il passo più importante per riuscire a smettere di fumare in modo naturale è quello di alleviare i sintomi dell’astinenza da fumo. Per farlo è importante ripulire il corpo in maniera veloce ed efficace. Il succo d’uva è uno dei rimedi migliori per ripulire l’organismo. Oltre all’acqua, di cui abbiamo parlato prima, possiamo utilizzare il succo d’uva come bevanda. Gli acidi contenuti nel succo d’uva risultano essere ottimi disintossicanti naturali e oltre a ripristinare il sistema immunitario ripulirà l’organismo molto più velocemente rispetto ad altri rimedi naturali.
  • Ginseng. Un cucchiaino di ginseng, aggiunto alla vostra colazione, consentirà alla mente di non sentire la necessità di nicotina per parecchie ore, aiutandovi a smettere di fumare in modo naturale. Vi basterà aggiungerlo ai vostri succhi di frutta o alle bevande che abitualmente assumete al mattino.
  • Lobelia. La lobelia è una pianta tipica dei paesi tropicali ed ha proprietà simili a quelle del tabacco. L’uso della lobelia è necessariamente condizionato ad un consulto medico, poiché assunta in modo errato può risultare altamente tossica. Utilizzare poche gocce del suo estratto può eliminare totalmente la necessità di tabacco.
  • San Giovanni. No, non stiamo parlando del santo, ma dell’erba medica che prende il suo nome. In particolare questa varietà di erba medica permette di contrastare gli effetti della depressione e degli stati d’ansia, tutti sintomi della carenza di nicotina. Potete trovare l’erba San Giovanni sotto forma di capsule in tantissime erboristerie.
  • Valeriana. Come l’erba San Giovanni, la valeriana è in grado di inibire gli stati d’ansia causati dall’astinenza di tabacco.

Smettere di fumare in modo naturale è importante per voi e per la salute di chi vi sta attorno. Non sacrificate mai la salute per piaceri temporanei. Spesso chi inizia di fumare lo fa per seguire delle mode, delle consuetudini da “grandi” sottovalutando la dipendenza che il tabacco e la nicotina possono creare.

E’ quindi importante non trascurare gli effetti che il fumo possono causare.

I rimedi naturali contro smettere di fumare esistono, non affidatevi mai a cure veloci o miracolose.

Vi lasciamo con un video molto interessante (attivate i sottotitoli) che mostra gli effetti del fumo sui polmoni.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Come smettere di fumare in modo naturale ultima modifica: 2017-02-04T08:59:33+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *