Carenza di magnesio: cause, sintomi e integratori naturali

Il magnesio è il minerale più importante per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Quando ne assumiamo meno, rispetto ai minimi consigliati, il nostro corpo ci manda dei segnali, DA NON SOTTOVALUTARE.

Tra i sintomi legati alla carenza di magnesio ci sono ansia, irritabilità e debolezza. Ma attenzione, questi sono solo alcuni dei sintomi ai quali si può arrivare se il magnesio assunto è troppo poco. (vedremo poi nel dettaglio tutti i sintomi).

A cosa serve il magnesio?

Forse è la prima cosa che ti chiederai. Il magnesio è un elemento essenziale, fondamentale in tantissimi processi dell’organismo. Fornisce energia alle cellule, ai nervi e ai muscoli. Per questo è molto importante che il magnesio venga assunto in maniera regolare durante tutto l’arco della giornata. Per alcuni dottori il magnesio è l’artefice di un buon stato di salute.

Il magnesio si può ingerire tramite la normale alimentazione, e viene espulso tramite urina e feci.

Quali sono le cause della carenza di magnesio?

La causa principale che ha portato a questo deficit di magnesio è legato all’alimentazione. L’uso sfrenato di OGM (organismi geneticamente modificati) ha portato ad assumere alimenti privi di minerali essenziali, tra i quali troviamo anche il magnesio.

Non solo, spesso anche l’uso di pesticidi chimici e/o fertilizzanti, porta ad un impoverimento del suolo in cui crescono le piante. L’uso di farmaci a medio-lungo termine, può portare ad un assorbimento anomalo dei minerali dall’organismo, tra i quali anche del magnesio.

Bisogna preoccuparsi della carenza di magnesio?

Ti basterà sapere che alcune stime indicano che oltre l’80% della popolazione ha una carenza di magnesio, per non farti preoccupare troppo.

Ma attenzione ai sintomi, non sempre vanno sottovalutati.

Quali sono sintomi da carenza di magnesio?

Come dicevamo in precedenza, quasi nessuno si accorge di avere una carenza di magnesio. Spesso i sintomi sono molto lievi.

Di seguito troverai i sintomi più comuni….. Controlla anche tu se ne presenti qualcuno!

  • Crampi alle gambe

A chi non è mai venuto un crampo? Chi fa sport saprà benissimo che fanno un male cane! La carenza di magnesio può esserne la causa. Se ti affidi a medici dello sport o a trainer, sicuramente ti proporranno di integrare il potassio nella dieta. Il crampo giunge quando le gambe sono stanche e non hanno il tempo di recuperare.

  • Insonnia

La carenza di magnesio è spesso anche precursore di disturbi del sonno. Ansia, iperattività e irrequietezza spesso sono dovute ad un’alimentazione sbagliata. Il magnesio aiuta a “calmare” il cervello agendo da inibitore, favorendo la sensazione di relax.

Cenare con alimenti ricchi di magnesio può favorire la sonnolenza e la sensazione di calma, aiutandoti a prender sonno.

  • Dolori articolari e muscolari

Il consumo di magnesio gioca un ruolo chiave per la salute muscolare e articolare. Sei sempre acciaccato? Forse ti manca il magnesio.

  • Ansia

Tra i sintomi più comuni della carenza di magnesio c’è sicuramente l’ansia. Il sistema nervoso centrale ha bisogno di magnesio, nei casi più gravi, la carenza del fabbisogno minimo porta ad allucinazioni e depressione. Il suo effetto calmante, aiuta a gestire gli stati d’ansia e a rendere il corpo meno “rigido” favorendo l’assimilazione positiva dello stress.

cause carenza magnesio

  • Pressione alta

Se soffri di pressione alta, oltre a consultare un medico, ti consigliamo di assumere maggiori quantità di magnesio e calcio. I due elementi, oltre a proteggere il cuore, aiutano a mantenere regolare la pressione, diminuendo il rischio di infarti ed ictus.

  • Diabete

Se le ultime analisi hanno evidenziato un aumento del diabete considerato “cattivo”, i motivi possono essere molti. Cattiva alimentazione, eccessivo uso di zuccheri, ma anche un basso consumo di magnesio. Oltre a modificare l’alimentazione, puoi aiutarti con un buon integratore di magnesio, in grado di tenere bassi i livelli di diabete di tipo 2.

  • Stanchezza

La sensazione di stanchezza proprio non ti abbandona? Non è solo il caldo e l’umidità a provocarla. Nella maggior parte dei casi una carenza di magnesio ne è la causa. Integrare una maggiore quantità di magnesio (senza esagerare) può aiutarti a godere di una vitalità maggiore, facendoti sentire meno la stanchezza.

  • Mal di testa

Alcuni studi hanno associato l’aumento del mal di testa con la carenza di magnesio, ciò è dovuto principalmente alla capacità del minerale di tenere bilanciati i neurotrasmettitori, fattore che determina l’emicrania.

  • Osteoporosi

Spesso l’osteoporosi è dovuta a difetti genetici, ma studi scientifici hanno dimostrato che assumere magnesio può ridurre moltissimo lo sviluppo di osteoporosi.

Questi sono solo alcuni dei sintomi più comuni che evidenziano una carenza di magnesio. Oltre a questi ci sono:

  • Alterazione delle funzioni cognitive
  •  Nausea
  • Difficoltà a deglutire
  • Vertigini

Sei un soggetto a rischio di carenza di magnesio?

I soggetti maggiormente a rischio, sono quelli che in famiglia hanno avuto problemi legati alla carenza di magnesio. Non tutti i soggetti metabolizzano il magnesio nello stesso modo. Non esiste una figura più soggetta di un’altra.

Può essere ereditata, può essere dovuta ad un’alimentazione sbagliata, può venire in periodi di eccessivo stress, ecc.

Un controllo periodico dei valori di magnesio può essere sufficiente per vivere in tranquillità.

Ci sono però malattie che possono favorire la mancanza di magnesio, come:

  • Gli individui che soffrono di celiachia e morbo di Crohn sono spesso anche carenti di magnesio;
  • Chi ha già il diabete di tipo 2 è portato ad aumentare l’assorbimento di magnesio;
  • Gli anziani, soprattutto per le ossa, hanno bisogno di assumere molto più magnesio rispetto ad un ragazzo o ad una persona adulta;
  • Chi ha dipendenze da alcol è spesso un soggetto ad altissimo rischio rispetto alla carenza di magnesio;

Quali sono gli alimenti maggiormente ricchi di magnesio?

Oltre agli integratori è possibile aumentare l’assunzione di alcuni alimenti. Il nostro consiglio è quello di variare l’uso degli alimenti che proponiamo, soprattutto seguendo anche la stagionalità degli stessi, evitando prodotti importati da paesi lontani dal nostro dove le regole sulla coltivazione possono essere pericolose.

  1. Spinaci
  2. Semi di zucca
  3. Yogurt o kefir
  4. Mandorle
  5. Fagioli neri
  6. Avocado
  7. Cioccolato fondente
  8. Banana

Questi sono gli alimenti ad uso più comune e più facili da reperire in commercio con un alta percentuale di magnesio.

Quali integratori di magnesio scegliere?

Il magnesio può essere di diverso tipo. In commercio si trovano:

  1. Magnesio chelato  – La forma di magnesio più facile da assorbire da parte dell’organismo
  2. Magnesio citrato  – E’ magnesio con l’aggiunta di acido citrico. Ha proprietà lassative.
  3. Glicinato di magnesio  – E’ probabilmente la versione più adatta a chi ha carenza di magnesio
  4. Magnesio treonato  – E’ uno degli ultimi integratori usciti sul mercato, non si conoscono ancora benissimo le sue proprietà, ma pare essere uno dei migliori integratori di magnesio che il mercato possa offrire
  5. Cloruro di magnesio –  E’ indicato per le persone con problemi legati alla digestione, è quasi sempre sotto forma di olio e può essere usato sia sulla pelle che tramite l’assorbimento nel cibo.

rimedi naturali magnesio

Il magnesio ha delle controindicazioni?

Un consumo eccessivo di magnesio può portare a disturbi intestinali, fino alla diarrea. Il nostro consiglio, soprattutto con magnesio supremo in polvere, è quello di iniziare con piccole dosi, per poi aumentarle man mano che il vostro corpo si abitua. Fino ad arrivare ad 1 massimo 2 misurini al giorno.

Carenza di magnesio: cause, sintomi e integratori naturali ultima modifica: 2017-06-27T14:21:00+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *