Bevande energetiche? Sono pericolose. Prepara il tuo energy drink direttamente a casa!

Sarebbe meglio se dicessimo “NO, a tutte le bevande che hanno solo zucchero!”.

Vi siete mai chiesti perché le bevande energetiche danno energia?

In questi giorni ci siamo spesso domandati cosa contengono le bevande energetiche e ciò che abbiamo scoperto non è affatto piacevole, soprattutto se ne siete assidui utilizzatori.

Come tutti sapete, le bevande energetiche non sono altro che miscele di prodotti, che combinate ricaricano di energia il nostro corpo, soprattutto in momenti di stress intenso o di attività fisica frequente.

Anche l’organizzazione mondiale della sanità ha definito l’uso delle bevande energetiche un potenziale rischio per la salute. Ciò che hanno analizzato in particolare, è stato l’effetto sul corpo prodotto entro le 24h dall’assunzione della bevanda energetica, e i risultati sono stati sorprendenti.

A breve vi mostreremo un’infografica realizzata dal servizio sanitario nazionale del Regno Unito e la Food and Drug Administration, con il contributo di Red Bull, dove viene mostrato cosa succede al nostro corpo dopo aver assunto una qualsiasi bevanda energetica, tra le quali anche la Coca Cola.

Cosa contengono gli energy drink?

Le bevande energetiche vengono sempre pubblicizzate come miracolose per le prestazioni fisiche. Nel 90% dei casi la caffeina è il componente più utilizzato, miscelata con stimolanti vegetali, come guaranà e ginseng.

Quindi il primo problema di queste bevande è la grandissima quantità di caffeina. Provate a pensare che una tazzina contiene 100 mg di caffeina, mentre una bevanda energetica (e Coca Cola) ne contiene tra 80 mg e 500 mg.

caffeina rischi facciamolobio

Il secondo problema sono invece gli zuccheri. Ad esempio, una lattina di Red Bull contiene oltre 27 g di zucchero.

Come già detto in diversi articoli, gli zuccheri contenuti nelle bevande sono vere e proprie droghe.

In numerosi studi è stato dimostrato che alcune bevande energetiche alterano le normali funzioni cardiache, oltre ad aumentare il rischio di cardiopatie e ansia.

Ma cosa succede al nostro corpo quando assumiamo queste “miracolose” bevande?

Astinenza da caffeina, overdose di zuccheri e deficit energetici.

Proprio così. E’ come se il corpo si “affezionasse” agli elementi che assumiamo, fino a creare una vera e propria dipendenza da bevande energetiche.

Come vi mostreremo tramite l’infografica, la caffeina entra nel flusso sanguigno quasi subito dopo averla assunta, in meno di 10 minuti, innescando un aumento della frequenza cardiaca e della pressione del sangue.

Successivamente, nel giro di 15-45 minuti, grazie alla caffeina, ci si sente più attivi e maggiormente propensi a mantenere alto il livello di concentrazione.

Ma attenzione, la caffeina è una “droga” astuta. Grazie alle sue proprietà è in grado di inibire l’adenosina, sostanza chimica che causa la sensazione di stanchezza, facendoti sentire subito meglio.

L’effetto della caffeina, però, svanisce nell’arco di 30-50 minuti. Ciò comporta una reazione del fegato, che aumenta l’assorbimento dello zucchero da parte del fegato, quasi per tamponare la progressiva fine dell’effetto caffeina.

Bevande energetiche facciamolobio

Entro un’ora, tutti gli effetti benefici della caffeina sono svaniti, facendo crollare la glicemia, l’energia svanisce e la stanchezza tornerà più forte di prima.

Ma sapete per quanto tempo la caffeina sarà in circolo nel vostro corpo?

Per oltre 12 ore!

In tutto questo periodo il vostro corpo chiederà sempre una maggiore quantità di caffeina, per sopperire alla mancanza, creando in voi stati d’ansia e astinenza.

 

Lo studio mostrato dall’infografica sostiene che le persone che assumono spesso bevande energetiche hanno una maggiore probabilità (quasi certa in realtà) di soffrire d’astinenza, quasi fosse una droga, senza la quale ognuno di noi è convinto di non poter vivere.

Mal di testa, irritabilità e stitichezza, sono solo alcuni dei sintomi che si possono verificare nei periodi di astinenza, fino a 9 giorni dopo aver terminato l’uso di caffeina!

 

Se pensate che l’energia sia sempre la stessa, sbagliate. Vi basteranno dai 7 ai 12 giorni per abituare il vostro corpo ad ottenere energia alternativa, facendo svanire tutti gli effetti delle bevande. Oltre al danno anche la beffa!

 

Nonostante siano noti i problemi causati dall’uso continuativo di bevande energetiche, il loro consumo è in netto aumento. Evitate di far bere bevande energetiche ai vostri figli, con molta probabilità gli provocherete problemi cardiaci di NON POCO CONTO nel loro sviluppo futuro.

MA ATTENZIONE ATTENZIONE, le bevande energetiche si possono fare in casa, con una resa maggiore e minori rischi per l’organismo…..

Come fare bevande energetiche in casa?

Esistono diverse ricette che spiegano come fare un energy drink naturale e salutare, noi ve ne proporremo alcune, starà a voi dirci se funzionano come hanno funzionato su di noi!

La prima soluzione è composta da:

  • acqua calda
  • 2 cucchiaini di miele
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco o 2 fettine tagliate fini
  • mezzo cucchiaino di cardamomo macinato
  • mezzo cucchiaino di curcuma

Come fare

Prendete lo zenzero e mettetelo nella vostra bottiglia da palestra (o tazza). Consigliamo lo zenzero in polvere poichè più facile da sciogliere in acqua. Aggiungete poi curcuma e cardamomo, mescolando per bene con l’aggiunta dell’acqua calda. Lasciate poi raffreddare prima di berla.

Questa miscela ha effetti simili ad un energy drink con caffeina. Lo zenzero migliora il metabolismo. Oltre a questo favorisce il processo digestivo, migliorando il calo energetico post pranzo. La curcuma invece sarà in grado di stabilizzare l’utilizzo dell’energia, evitando crolli repentini. Il cardamomo è spesso apprezzato per la sua qualità di migliorare la circolazione sanguigna e l’efficienza energetica.

Mentre il miele….beh, sappiamo tutti delle sue straordinarie capacità energetiche (a bassissimo contenuto di zuccheri dannosi).

La seconda proposta (da bere al mattino) è così composta:

  • 1 banana matura
  • qualche mandorla macinata
  • 1 cucchiaio di proteine in polvere
  • mezzo vasetto di yogurt bianco magro
  • 1 cucchiaio di semi di lino macinati
  • 1 tazza di latte (se volete usate il latte di mandorle, più leggero e ricco di proteine)

Tutti gli ingredienti dovranno essere frullati e assunti al mattino. Una delle maggiori cause di stanchezza nelle diete è un apporto troppo basso di proteine, per questo una bevanda iperproteica al mattino favorisce una corretta distribuzione delle energie per tutto l’arco della giornata.

Per la terza variante ti serviranno:

  • succo di lime
  • succo di limone fresco, appena spremuto
  • acqua fresca
  • una punta di sale
  • 2 cucchiaini di miele

E’ una bevanda fresca, da godersi in quelle giornate afose dove il consumo di liquidi è enorme. Un corpo povero di liquidi è spesso stanco. Integrare l’acqua che si perde durante il giorno è il primo passo importante per non avere cali di energia durante la giornata.

Prova le nostre bevande energetiche home-made e facci sapere come ti trovi!

Se vuoi suggerirci altre soluzioni….. SCRIVICI saremmo contenti di pubblicarle sul nostro blog o sulla nostra pagina Facebook. 

Bevande energetiche? Sono pericolose. Prepara il tuo energy drink direttamente a casa! ultima modifica: 2017-04-26T18:07:25+00:00 da facciamolobio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *